Barone Ricasoli

“Con queste chiusure, noi abbiamo la garanzia di proteggere i nostri vini. Poi ci sono delle limitazioni dovute per esempio ai disciplinari delle nostre denominazioni, come nel Chianti Classico che obbliga noi produttori ad usare esclusivamente il sughero naturale. Spero che nel futuro sia una cosa che possa cambiare perché la conoscenza, la tecnologia, la sperimentazione portano a delle maggiori sicurezze. Mi farò portavoce nel consiglio d’ amministrazione del Consorzio per innovare anche sul fronte delle chiusure” - Barone Francesco Ricasoli




Condividi questo articolo :